Da Fiesole a Felsina, gli Etruschi la percorrevano per sviluppare i loro traffici e favorire il loro dominio sulla Pianura Padana per almeno 4 secoli (VII-IV sec. A. C.) .Poi i Romani, avendo fondato nel 189 a.C. la colonia di Bononia, sentirono la necessità di garantire un collegamento con Arezzo e Roma passando dagli Appennini e costruirono, sul tracciato etrusco, una vera e propria strada. Anche nel medioevo non si perse l’abitudine di percorrere a piedi o a cavallo questo antico percorso, comunque il più agevole che permettesse di attraversare l’Appennino. Così, al lastricato romano, si sostituì un semplice sentiero, stile mulattiera, senza pavimentazione, più stretto, utilizzato da viandanti che avessero necessità di percorrere questo cammino. 

 

Perché Via degli Dei?

Perché il percorso attraversa località come Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte Venere, Monte Lunario (Lua era la dea romana dell’espiazione). La Via degli Dei, oggi, è diventata una delle principali attrattive turistiche dell’Appennino: numerosi amanti del trekking e della mountain bike ripercorrono questo pezzo di storia gustando a pieno la bellezza incontaminata di questi luoghi. Le tappe da Bologna a Firenze sono 4 o più a piedi (a seconda delle abilità del camminatore), il percorso non presenta grandi difficoltà. Il percorso è diviso a tratte e non a tappe per lasciare libertà a tutti i camminatori di costruire il proprio percorso.

 

TREKKING SPIRITUALE

il cammino è una metafora della vita, in cui ciò che incontri rappresenta ciò in cui credi, memorie e ricordi, ma anche, verso dove sei orientato....un momento magico d'introspezione dove ritrovarsi...grazie al contatto con la natura e ad Antichi insegnamenti Sciamanici.

Un percorso essenziale, guidati da Alessandro Ervi Solaris dove si camminerà ascoltando i fratelli alberi, raccogliendo i simboli e facendo cerimonie, qi gong la mattina, stretching e meditazione la sera e piccoli cerchi in luoghi di potere sul cammino.

 

partenza GIOVEDI' 16 luglio da Bologna

ritorno MERCOLEDI' 22 luglio a Bologna

 

              TAPPE:

 

 

1- Da Bologna a Sasso Marconi ( giovedì 16 luglio )

2- Da Sasso Marconi a Monzuno ( venerdì 17 luglio )

3- Da Monzuno a Pian di Balestra ( sabato 18 luglio )

4- Da Pian di Balestra a Passo della Futa ( domenica 19luglio )

5- Dal Passo della Futa a San Piero a Sieve ( lunedì 20 luglio )

6- Da San Piero a Sieve a Bivigliano ( martedì 21 luglio )

7- Da Bivigliano a Fiesole a Firenze ( mercoledì 22 luglio )

 

è possibile partecipare a tutto il cammino o anche solo a parte di esso raggiungendoci e tornando a casa con i mezzi pubblici (CLICCA SUL BUS PER INFO E RICERCA DEI MEZZI PUBBLICI PER CIASCUNA TAPPA)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

siti per vedere le TAPPE

 

http://www.dabolognaafirenze.it/1tappa.html

 

http://www.infosasso.it/ita/via-degli-dei

 

http://www.viadeglidei.it/index.php?lang=it

 

SPESE:

-BIGLIETTO DA FIRENZE A BOLOGNA IN TRENO

-DORMIREMO IN PALAZZETTI COMUNALI con materassino e sacco a pelo, seavremo l'appoggio delle istituzioni locali, altrimenti in foresterie, ostelli, alberghi o natura!

-MANGEREMO DI GIORNO LUNGO IL CAMMMINO FACENDO SPESA e LA SERA, QUANDO POSSIBILE DOVE TROVEREMO

-considerare di poter spendere almeno 20€ al giorno massimo

(io in esperienze precedenti ne spendevo 5€ al giorno)

-Costo guida (Alessandro Ervi Solaris:) 15€ al giorno o 90€ per chi fa tutto il cammino 

 

Cosa Portarsi: CLICCA SULLO ZAINO